darktable page lede image
darktable page lede image

Gestore maschere

3.3.5. Gestore maschere

3.3.5.1. Panoramica

Il pannello Gestore maschere è lo strumento principale per la gestione delle maschere e delle forme disegnate nel contesto dell'immagine corrente. Qui potete creare, cancellare e modificare le forme o assegnare loro dei nomi logici. Potete aggiungere o rimuovere una forma da una maschera e decidere come le forme possono interagire con una maschera.

3.3.5.2. Uso

Nella parte in alto del pannello trovate i pulsanti per generare nuove forme. Sono i medesimi che trovate nell'interfaccia maschera disegnata (vedi Sezione 3.2.7, «Maschera disegnata» per maggiori dettagli).

The lines below list all masks used and all individual shapes defined. The masks are noted with a headline in the form «grp levels» indicating the module in which they are used. The list of masks is followed by a list of all individual shapes which have been generated in the context of the given image. If a shape is in use by any of the masks it is marked by the symbol to the right of the shape name.

3.3.5.3. Forme

Normalmente le forme vengono rinominate in modo automatico usando il nome della forma stessa («pennello», «cerchio», «ellisse», «tracciato», «gradiente») seguito da un numero che viene incrementato automaticamente. Potete sostituire i nomi automatici con nomi significativi. Un doppio click sul nome della forma vi permetterà di inserirne uno nuovo. E' buona abitudine assegnare nomi significativi in particolar modo se dovete utilizzare la medesima selezione con maschere diverse. Un nome tipo «facciata della casa» permette di trovare più facilmente la forma corrispondente piuttosto che «tracciato #32».

Se si fa un singolo click sul nome della forma questa viene visualizzata sull'immagine centrale completa di tutti i suoi controlli. Questo è modo molto semplice e veloce per modificare le proprietà di una forma; in particolar modo se state utilizzando molte forme con i vari controlli che si sovrappongono e risulta pertanto difficile selezionare quella giusta.

Facendo click-destro sul nome di una forma si accede ad un menu a tendina che permette di rimuovere la forma corrente o tutte quelle che non sono utilizzate.

Tutte le forme che sono state definite sull'immagine corrente vengono memorizzate nella lista a meno che l'utente non le rimuova volontariamente. Se avete utilizzato molte forme in un'immagine questa lista potrebbe essere anche molto lunga. Tutte le impostazioni - con tutte le forme definite - sono parte delle istruzioni XMP dell'immagine e verranno incluse nel file esportato. Se questa lista è veramente lunga, lo spazio necessario per la sua archiviazione potrebbe eccedere i limiti imposti da certi formati di file, come il JPEG. In questo caso l'esportazione dei tag XMP potrebbe fallire. Normalmente questo non è un problema - tuttavia - sappiate che il file esportato non conterrà tutta la coda di sviluppo (vedi Sezione 2.3.12, «Esporta selezionati»).

3.3.5.4. Maschere

Cliccando sul nome di una maschera si accederà ad una lista contenente tutte le forme singole che costituiscono quella maschera.

Facendo click-destro sul nome di una forma si accederà ad un menu a tendina. Qui potrete definire il modo in cui le forme singole possono interagire con la maschera. Da qui potete anche rimuovere una forma dalla maschera.

Le maschere sono costruite aggiungendo le forme disegnate in ordine dall'alto verso il basso. Ogni forma viene aggiunta alla maschera utilizzando, a vostra scelta, uno dei quattro operatori logici di unione.

Dal momento che l'ordinamento influisce sul risultato finale potete cambiare ordine alle varie forme a vostro piacimento.

Each shape before being added can be inverted and is then depicted by the symbol.

3.3.5.5. Operatori di unione

Come esempio utilizzeremo una combinazione di un gradiente seguito da un tracciato per dimostrare l'effetto dell'operatore che andremo ad applicare al tracciato. Per convenzione diremo che un pixel è «selezionato» in una maschera o in una forma se il suo valore è maggiore di zero.
 
unione
This is the default set operator. It is depicted by the symbol left to the shape name. The shape adds to the existing mask in such a way that the resulting mask contains the pixels that are either selected in the existing mask or in the added shape. In overlapping areas the maximum value is taken.
intersezione
This set operator is depicted by the symbol left to the shape name. The shape adds to the existing mask in such a way that the resulting mask contains only pixels that are selected in both, the existing mask and the added shape. In overlapping areas the minimum value is used. In the given example we use this operator to «caratterizzare» the path with a gradient.
differenza
This set operator is depicted by the symbol. In the non-overlapping area the existing mask is unchanged. In the resulting mask pixels get selected only if they are selected in the existing mask but non in the added shape. This set operator can be chosen if you want to «rimuovere» a region from within an existing selection.
esclusione
This set operator is depicted by the symbol. The resulting mask has all pixels selected that are either selected in the existing mask and not in the added shape or vice versa. This is equivalent to an «esclusivo o».