darktable page lede image
darktable page lede image

Operatori di fusione

3.2.6. Operatori di fusione

Sono disponibili vari modi di fusione e altri potranno essere aggiunti in futuro. Per il momento sono inclusi quelli più usati, infatti ti accorgerai che alcuni di loro sono presenti anche in altri programmi di elaborazione delle immagini. Una buona introduzione a molti dei comuni modi di fusione è presente nel Manuale di Gimp (Capitolo 8.2, «Modalità del livello»). Per questo motivo analizzeremo di seguito in dettaglio solo alcuni dei modi di fusione.

3.2.6.1. modi di fusione

normale

Questo è probabilmente il modo di fusione più usato. Mischia input e output e, a seconda del valore di opacità, riduce la forza dell'effetto del modulo. Solitamente questo è il modo di fusione da usare se si vuole applicare l'effetto di un modulo in certe zone usando le maschere.

normale delimitato

Questo modo di fusione agisce in modo simile al modo «normale», con la differenza che i dati di input e output sono limitati a una specifica gamma di valori min/max. I valori fuori dalla gamma sono bloccati e non passano ai moduli successivi. Talvolta può aiutare a impedire gli artefatti. Tuttavia, nella maggior parte dei casi (per esempio, alte luci estreme con colori molto saturati) è meglio lasciare che i valori non delimitati viaggino attraverso la catena di sviluppo dei pixel, in modo che questi vengano gestiti nel posto giusto (ovvero nel modulo Profilo del colore di output). Il modo di fusione «normale» è molto spesso la scelta migliore.

schiarisci

Questo modo di fusione mischia la luminosità delle immagini di input e di output. I dati del colore (crominanza e tonalità) vengono presi inalterati dall'immagine di input.

crominanza

Questo modo di fusione mischia la crominanza (saturazione) delle immagini di input e di output. Luminosità e tonalità vengono presi inalterati dall'immagine di input.

tonalità

Questo modo di fusione mischia la tonalità (tinta colore) delle immagini di input e di output. Luminosità e crominanza vengono presi inalterati dall'immagine di input. Attenzione: quando i moduli modificano drasticamente la tonalità (per esempio, quando si generano i colori complementari), questo modo di fusione può produrre un forte rumore nel colore.

colore

Questo modo di fusione mischia il colore (crominanza e tonalità) delle immagini di input e di output. La luminosità è presa inalterata dall'immagine di input. Attenzione: quando i moduli modificano drasticamente la tonalità (per esempio, quando si generano i colori complementari), questo modo di fusione può produrre un forte rumore nel colore.

luminosità Lab

Disponibile solo con i moduli che lavorano nello spazio colore Lab; questo modo di fusione mischia la luminosità delle immagini di input e di output, prendendo i dati colore inalterati dall'immagine di input. A differenza del modo di fusione «schiarisci», questo modo di fusione non comporta alcuna conversione di spazio colore e non pone dei limiti ai dati. In alcuni casi questo modo produrrà con minor probabilità degli artefatti rispetto al modo «schiarisci».

colore Lab

Disponibile solo con i moduli che lavorano nello spazio colore Lab; questo modo di fusione mischia i canali a e b del colore Lab delle immagini di input e di output, prendendo i dati colore inalterati dall'immagine di input. A differenza del modo di fusione «colore», questo modo di fusione non comporta alcuna conversione di spazio colore e non pone dei limiti ai dati. In alcuni casi questo modo produrrà con minor probabilità degli artefatti rispetto al modo «colore».

luminosità HSV

Disponibile solo con i moduli che lavorano nello spazio colore Lab; questo modo di fusione mischia la luminosità delle immagini di input e di output, prendendo i dati colore solo dall'immagine di input. A differenza del modo di fusione «schiarisci», questo modo di fusione non pone dei limiti ai dati di input.

colore HSV

Disponibile solo con i moduli che lavorano nello spazio colore Lab; questo modo di fusione mischia la luminosità delle immagini di input e di output, prendendo i dati colore solo dall'immagine di input. A differenza del modo di fusione «colore», questo modo di fusione non pone dei limiti ai dati di input.

regolazione colore

Alcuni moduli agiscono soprattutto sui valori tonali dell'immagine ma aggiungono anche delle regolazioni della saturazione del colore, per esempio i moduli Livelli e Curva di tono. Il modo di fusione regolazione colore prende la luminosità solo dai dati di output e mischia i colori di input e output permettendo il controllo delle regolazioni colore del modulo.